Il mio Ring Light e le riflessioni di un piovoso sabato

image

Il mio Ring Light e le riflessioni di un piovoso sabato.

Crescendo ho imparato a fare tantissime cose da sola, anche perché ho iniziato a vivere per conto mio molto presto e ho dovuto arrangiarmi.
Ho imparato a montare i mobili, le mensole, i lampadari, i porta tende e i porta asciugamani.
Ho fatto degli sbagli, mi sono tagliata e martellata le mani, ma non mi sono mai data per vinta.
Qualche tempo fa mi è venuta l’idea di creare un Ring Light, ma non avevo gli attrezzi per tagliare il legno e così mi sono fatta aiutare da un’amica, il resto l’ho fatto tutto da sola.
Non avevo idea di come fare un collegamento elettrico, non ci capivo nulla, ma mi sono messa a studiare e ho imparato.
Per costruire questo Ring Light ho impiegato ore e ore di tentativi, di sbagli, di mani tagliate dal rame dei cavi con un conseguente quantitativo di cerotti indefinito.
Ho rischiato un blackout, ho preso la scossa come una stupida e tale mi sentivo perché non funzionava come dicevo io.
Non ci ho dormito per due notti per capire dove sbagliavo, ho guardato infiniti tutorial prima di capire che, in realtà, era tutto più semplice di quel che pensavo.

Voi mi direte, perché ci stai raccontando tutto questo?
Forse perché ho bisogno di raccontarvelo, oggi in particolare perché mi sento molto giù e ho bisogno di ricordare perché, ogni tanto, mi sento orgogliosa di me stessa.

Sono orgogliosa di non essermi data per vinta perché ora ho imparato moltissime cose che prima non sapevo. Questo Ring Light avrà una funzione molto importante in futuro, lo sfrutterò al meglio e lo farò con estrema soddisfazione perché l’ho costruito io con le mie mani.

Una delle poche cose buone che mio padre mi ha insegnato è che non ci si deve vergognare di avere le mani rovinate dal lavoro.
Le mie mani sono decisamente brutte anche perché io me ne prendo poca cura, ma mi piacciono così.

Ecco, vi ho detto tutto, scusatemi il papiro, vi avevo avvisato che a volte parlo troppo.
Grazie a tutti quelli che sono arrivati in fondo 

Quando sarò meno rilessiva vi racconterò come l’ho costruito, oggi volevo solo condividere con voi questo pensiero.

Share

About the Author

2 Comments:

  1. […] raccontato di come ho creato questa piccola meraviglia luminosa (non sai di cosa sto parlando? Guarda qui!). E’ stato un lavoro lungo, ma che alla fine mi ha dato enormi […]

  2. […] con le mie mani (se ti sei perso questa novità non temere, trovi un paio di articoli a riguardo: ring light e riflessioni e ring light tutorial) che rimanda una luce meravigliosamente morbida, molto diversa da quella che […]

Leave a Comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.