Fashion Shooting or not?

Fashion Shooting or not? This is the problem.

Quasi due settimane fa c’è stato lo shooting beauty e fashion all’Istituto Italiano di Fotografia. I tempi erano decisamente ristretti: martedì visione dell’abito assegnato, mercoledì per pensare ad un mood e un make-up adeguato e giovedì subito a scattare. La mia fortuna è stata quella di avere a disposizione un abito retro in stile anni ’40, un genere con cui vado decisamente a nozze (grazie Voodoo De Luxe!). Il problema però era: che fare?

Chi mi conosce da tempo sa che io e la fotografia fashion siamo due universi opposti, proprio non mi riesce. Perciò alla fine ho optato per fare qualcosa che non fosse propriamente fashion, ma che potesse comunque vedersi su una rivista come Vogue (ma magari!). Ho passato un’intera giornata a sfogliare numeri di Vogue che avevo in casa e alla fine ho trovato la mia ispirazione: un set nel set dall’aspetto molto cinematografico un po’ ispirato a Lindberg e un po’ alla Leibovitz. Cosa c’entra con il fashion? Non lo so, ma è ciò che mi sentivo di fare e alla fine l’ho fatto.

Il giorno dello shooting ci sono stati duemiliardi di problemi con gli orari il trucco e il parrucco, ma alla fine ho avuto i miei 50 minuti di gloria per scattare sia dei ritratti beauty, sia dei ritratti fashion. Ecco la parola chiave: ritratti. Sì perché alla fine ciò che ho creato in questo shooting è, di fatto, un ritratto che ben si sposa con i ritratti creativi che di solito creo nel mio studio, solo che in questo caso avevo a disposizione uno studio molto più grande!

Nonostante tutti gli imprevisti alla fine sono molto contenta del risultato.

Puoi trovare una selezione degli scatti qui sul mio portfolio Fashion Vintage 40s Mood oppure una selezione più ampia di foto su Flickr.

 

Share

About the Author

Leave a Comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.