Burlesque on fire!

Burlesque on fire!

Sabato 28 gennaio 2017, finalmente il Gran Opening del Royal Burlesque in una nuova location!

Ormai lo sapete, sono follemente innamorata del burlesque e, come tutti i grandi amori, quando non lo vedo per un po’ ne sento terribilmente la mancanza.

Questo Grand Opening è stato proprio come incontrarsi di nuovo dopo tanto tempo ma sentirsi in qualche modo diversi. E’ vero, di diverso c’era il locale, c’era il fatto che ormai non sono più una novellina che non sa cosa sta per succedere sul palco, ma nonostante ciò l’emozione è sempre unica.

Ma oggi vorrei parlarvi di Missy Fatale, la prima performer per cui ho letteralmente perso la testa. Era dicembre e stava per finire l’anno 2013, era la mia prima volta al Royal Burlesque e mi sembrava tutto incredibile (e lo è!). Quella sera, tra le altre, si esibiva Missy Fatale. Fatale davvero, credetemi.

Insomma la storia è che io, quella sera, sono stata battezzata, e non parlo solo metaforicamente… Missy si è esibita nel suo act Medusa che, alla fine, annaffia di champagne tutto il pubblico, e puntualmente anche i fotografi. Quella sera sono tornata a casa fradicia di champagne (ho protetto la mia macchina fotografica che allora non era tropicalizzata!!!) ma felice ed emozionata come un adolescente innamorato.

Questo stesso scherzetto Missy l’ha fatto anche lo scorso sabato! Battezzata due volte, olè! In questi anni di Burlesque sono stata battezzata con champagne, una quantità indefinita di glitter, vari indumenti tra cui anche un paio di mutande (giuro!) e non ricordo che altro.

Una cosa che amo particolarmente degli spettacoli burlesque è il fuoco. Non è da tutti saper giocare con il fuoco e Missy Fatale lo sa fare magistralmente, lasciandomi sempre senza parole…

Amo il burlesque come nessun’altra arte perché credo esprima la femminilità in un modo così meravigliosamente poetico come nessun’altra arte riesce a fare.

Non per niente sono fermamente convinta che il burlesque sia l’arte della femminilità.

Vi lascio con Missy Fatale on fire!

Share

About the Author

Leave a Comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.